Daniel Gerhard Brown è il nome completo di uno degli scrittori più discussi, amati e odiati del panorama letterario degli ultimi anni, che è stato in grado di appassionare lettori di tutto il mondo con i suoi avvincenti romanzi thriller, noto più comunemente come Dan Brown. Figlio di un professore di matematica di una musicista compositrice di musica sacra, sin dalla prima età Dan Brown entra a contatto con le contrastanti realtà di scienza e religione, prospettive complementari che riporta sempre nelle sue opere.

Quello che io penso della scienza e della religione è che più o meno siano la stessa cosa: né l’una né l’altra riescono a dare delle risposte a tutte quelle domande che in generale uno si fa nel corso della vita.

dan brownQueste sono le sue parole sul tema. E da questa riflessione, egli si propone di indagare e di dare risposte a domande che per secoli hanno tormentato filosofi e scienziati, e più in generale l’uomo.

Quello che però colpisce delle sue opere è che le sue risposte a tali interrogativi sono sempre caratterizzate da tratti rivoluzionari e in contrapposizione con i fondamenti e i principi promossi dal mondo cristiano. Egli dimostra di non avere paura di rivelare verità a tratti sconvolgenti, se queste possono rappresentare una risposta a domande che altrimenti non avrebbero soluzione.

Il suo nome viene infatti associato comunemente alla sua quarta opera, campione di incassi, “il Codice da Vinci”, nel quale vengono messi in discussione fondamenti del Vangelo, generando non poche polemiche da parte di esponenti del mondo cattolico. L’intera trama del romanzo, infatti, si impernia sull’ipotesi di una relazione tra Gesù e Maria Maddalena, e l’autore afferma inoltre che i due avrebbero generato almeno un figlio.

Ciò che caratterizza le opere di Dan Brown è la concreta ricerca sottostante, riportata nelle sue pagin81NcnqzSBRLe con un costante riferimento a fatti reali, evidenze empiriche e riferimenti a luoghi realmente esistenti, rendendo i fatti narrati incredibilmente verosimili, se non anche reali. Un particolare riferimento può essere fatto alla sua seconda opera “Angeli e Demoni”. Questo romanzo è ambientato a Roma, e ha come protagonista lo stesso Robert Langdon, docente di iconologia religiosa all’Università di Harvard, ed esperto di simbolismo, che guida le indagini di tutti i suoi romanzi. La sfida per Langdon questa volta è quella di decifrare il significato di una lettera recapitata al Vaticano che sembra ricondurre alla setta degli Illuminati, in un periodo critico per la Chiesa romana, ovvero quello della sede vacante. Infatti in tale lettera si comunica il rapimento dei quattro cardinali “favoriti” per l’elezione a pontefice, e il misterioso rapitore minaccia di ucciderne uno ogni giorno, alla stessa ora, in luoghi diversi di Roma. Langdon quindi dovrà cercare di giungere a questi luoghi, identificati tramite indizi e collegamenti: ogni luogo infatti presenta un opera di Gianlorenzo Bernini, che fu esso stesso membro degli Illuminati, e ciascuna presenta un indizio per identificare il luogo successivo (come ad esempio il braccio di una statua che indica verso sud-ovest). Dunque per il lettore è possibile concretamente ripercorrere il percorso descritto nelle strade di Roma, con il libro alla mano, ritrovando effettivamente tutti i dettagli descritti da Brown nelle sue pagine.

“Le decisioni del nostro passato sono le fondamenta del nostro presente.”

Ulteriore esempio di questa appassionante ricerca tra collegamenti tra passato e presente è la sua opera “Inferno” che invece si ambienta a Firenze. In questa, Brown riprende i misteri della principale opera della letteratura italiana, la Divina Commedia, e la riporta viva, ai giorni d’oggi. Egli propone la sua personale visione del male, di come esso ha agito e agisce tuttora nella storia dell’umanità e di come le sue conseguenze possano portare a vivere in una dimensione infernale o paradisiaca, non solo dopo la morte, ma anche durante la sua stessa esistenza terrena.

A cura di Carlotta Vicerè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *