Eccoci tornati nel nostro piccolo angolo di chi, come me, soffre della patologia dei viaggiatori, detta anche sindrome di Wanderlust. Oggi vi porto nella terra dei canguri, del rugby e del barbecue: welcome to Australia! Le quasi 24 ore di viaggio vengono ripagate da una vacanza che difficilmente dimenticherete.

Parliament_House_Canberra_Dusk_PanoramaGli australiani sono i “terroni” anglosassoni, molto accoglienti e socievoli; il loro accento e il loro slang possono dare un po’ di problemi nei primi giorni ma è tutta questione di orecchio. Inoltre, avendo provato sia la cucina americana che quella inglese, posso assicurarvi che quella australiana è molto più sana e variegata, piena di influenze culinaria dalla vicina Asia e dalle numerose culture che abitano questa terra meravigliosa. Il Queensland, con capitale Brisbane, è tra gli stati più interessanti del paese, con ben 4 parchi a tema per il divertimento di grandi e piccini; scendendo verso sud c’è il New South Wales con Sydney, Canberra e le Blue Mountains, per godere di panorami mozzafiato; se si vuole continuare la discesa si arriva in Victoria con la sua Melbourne, capitale in assoluto dello Shopping e del divertimento.

Must to do in Australia: 1. Assaggiare il Vegemite, preferibilmente sul pane tostato con un filo di burro. 2. Prendere in braccio un koala ed eventualmente anche un serpente. 3. Passare una giornata a Bondi Beach. 4. Mangiare gamberoni cotti sul barbecue durante un campeggio. 5. Bere tanta birra.

Mi piacerebbe conoscere le vostre storie di #VipInTrip delle mete che vi propongo, email me! Zaino in spalla e…al prossimo viaggio!

A cura di Livia Perronace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *