b42e2f6c-1208-4659-bb2b-d721fca2990cCome Dante identificava nella Firenze antica di Cacciaguida la sua utopia, così io delineo la mia società ideale guardando trasognata i tempi delle polaroid e del telefono a gettoni. Un mondo fatto di attese. Attese vere.

In un periodo storico così accelerato ed immediato come il nostro, in cui governa sovrana la filosofia del “tutto e subito” sembra quasi innaturale e fortemente demodé dover attendere per visualizzare una foto, per ricevere la tanto agognata missiva amorosa o per ottenere un risultato sperato.

È dunque il valore del tempo che è andato perduto? Il tempo come unico mezzo che nella catallattica mai subirà l’erosivo progredire di esso stesso. Oggi l’attesa ci costa di più poiché corroborata dalla forza del tempo, dell’amore e del sacrificio oppure perché è un pezzo vintage da collezione a cui non siamo più abituati?

Ludovica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *