“Proliferano gli speakeasy nella capitale ed è subito ricerca al locale che non ti aspetteresti di trovare.”

speakeasy_jerry_thomasCosa c’è di più attraente dell’esclusivo? Si basa proprio su questo la logica degli speakeasy del XXI secolo. Ben diversi da quelli nati nel 1900 negli Stati Uniti a causa del proibizionismo, questi locali sono ugualmente una vera scoperta. Come funzionano? Proprio come i vecchi speakeasy statunitensi: pub nascosti nei posti più improbabili a cui poter accedere solo se si è a conoscenza della parola d’ordine. Quello che un tempo era un metodo per celare l’illegale, oggi è diventato un punto forte che rende questi club, come tutto ciò che sa di vintage, affascinante. Fedeli ai veri speakeasy del 1900, i locali in questione non hanno insegna ma ci penserà questo articolo ad aiutarvi. Ecco alcuni pub di questo genere che si trovano nella capitale:

Club Derrière: non meravigliatevi se, recandovi in questo pub, vi ritroverete di fronte ad un ristorante in centro, anzi, è proprio questo il bello. Ricordatevi che si parla di uno speakeasy, l’inaspettato è un must! Entrate tranquillamente nel ristorante e dietro un’anta, che si aprirà solo dopo aver scoperto la parola d’ordine, troverete il locale. All’interno potrete gustare ottimi cockatail di qualità non prima di aver letto le dodici Regole che vi informano su come comportarsi all’interno del club.

Jerry Thomas: prende il nome direttamente dai uno dei più famosi baristi americani, fondamentale figura dell’arte della mixtologia. Questa volta vi ritroverete di fronte ad un anonimo portone, basta citofonare, il nome scritto sul campanello: “Prof. Jerry Thomas” è abbastanza indicativo. Una volta ottenuto l’accesso, tramite la fatidica parole d’ordine, vi ritroverete direttamente catapultanti in uno speakeasy totalmente identico a quelli storici degli USA, salvo, fortunatamente, l’illegalità.

The Race Club: se state passeggiando in zona Colosseo attenti alle officine meccaniche! Infatti, tra queste, una potrebbe celare al suo interno, e, precisamente, nel suo seminterrato uno speakeasy a tema. Data la location, non è difficile capire che il connubio è tra motociclismo e club privato il che conferisce un carattere ancora più particolare al tutto.

Posti veramente attraenti che stanno spopolando, gli Speakeasy sono presentati come club privati, per cui il più delle volte è richiesto il tesseramento. Sarà bene informarsi sul sito internet del club che si vuol visitare per poter leggere previamente le regole e, inoltre, si consiglia di scoprire la parola segreta!

A cura di Sara Palermo

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *